Jazz & Blues on the River
presso
Roma Street Life

Lungotevere in Sassia
tra ponte Vittorio Emanuele II & ponte Principe Amedeo
sotto ospedale S. Spirito

---------------------------------------------------------------------------------------------------

Programmazione Musicale
Giugno 2017

 

Venerdì 16
CAMILLA NOCI & Os PARCEIROS
h 22:00
Jazz Night
 
Alla fine degli anni ’60 una folgorante onda di creatività , chiamata bossa nova, invase la musica brasiliana con le nuove melodie che Jobim scrisse insieme ai suoi “parceiros”, ovvero collaboratori , autori e musicisti.
Camilla Noci, cantautrice e interprete romana, innamorata della musica brasiliana in tutte le sue sfumature, dalla bossa nova all’ Mpb, dallo choro al samba, cerca di farla rivivere con l’ausilio dei suoi “parceiros” .
Il trio ripropone brani dell’ MPB di Djavan, Ivan Lins, Vanessa da Mata, Ivete Sangalo, ma anche quelli tradizionali di Antonio Carlos Jobim, Carlos Lyra, Caetano Veloso, Baden Powell, ma anchee quelli tipici del carnevale e della tradizione del Pagode. Lo stile esecutivo rimane inequivocabilemente quello brasiliano, un distillato moderno dell' essenza della musica popolare, da cui deriva la Bossanova, elegante stilizzazione ritmica del samba. Non mancano però contaminazioni afroamericane e Jazz. Il legame tra jazz e musica brasiliana è sempre stato molto forte e risale agli anni ’50, quando con la bossa nova le strutture ritmiche vengono ridotte e ricondotte alla loro essenzialità, trasformate in un ritmo sincopato con un accento in levare, la cui asimmetria ricorda indiscutibilmente le trame jazzistiche
 
°
Camilla Noci Voce
°
Massimo Aureli Chitarra a 7 corde
°
Neney Santos Percussioni
 

Sabato 17
RED WAGON
h 22:00
Blues Night

La band The Red Wagons, nata nel 1998, attinge dai suoni e dai ritmi del R&B nero degli anni ’40 e ’50 in una miscela esplosiva di boogie woogie, jump blues, rock’n’roll e swing..

 
°
Marco Meucci Piano & Voce
°
Rox Marocchini Sax Tenore
°
Simone Crinelli Sax Baritono
°
Alessandro Angelucci Chitarra
°
Aldo Compassi Contrabbasso
°
Carlo Del Carlo Batteria
 

Domenica 18
QUEI KIWI
h 21:00
Blues Night

“Quei Kiwi” è un trio acustico appassionato di quella fetta di musica che c’è tra il blues rurale del Deep South e l’uso che ne fecero i primi jazzisti, fondendolo con lo swing.
I brani in scaletta passano da Muddy Waters a Jimmy Whiterspoon, da Louis Jordan a Oscar Pettiford, senza mai abbandonare il filo conduttore del Blues..

 
°
Paolo Re Voce & Chitarra
°
Andrea Sofi Chitarra
°
Martino Isola Contrabbasso
 

Lunedì 19
THE BLUES SPAMMERS
h 21:00
Blues Night

Blues dal classico al moderno in questo trio dove la chitarra di Daniele Marcante viene saldamente supportata da una esperta sezione ritmica (Gianni Franchi Jona's Blues Band,the Hardboilers e Sandro Salvi Lavori in corso, Roberto Ciotti). Chitarrista e bassista si alternano alla voce in un repertorio accuratamente selezionato di blues classici e meno conosciuti

 
°
Daniele Marcante Voce & Chitarra
°
Gianni Franchi Basso & Voce
°
Alessandro Salvi Batteria
 

Martedì 20
FRANCESCO MASCIO TRIO
h 21:00
Jazz Night

Progetto recente questo di Francesco Mascio che si avvale per l'occasione di una talentuosa e versatile sezione ritmica formata da Federica Michisanti e Francesco de Rubeis con i quali si propone il fine di ripercorrere attraverso una nuova chiave di lettura le varie tappe che il chitarrista ha percorso negli anni. Nel repertorio formato da composizioni originali e non,compaiono infatti diverse influenze musicali dal free al funk dall'etno al rock; per giungere ad una forma di jazz contemporaneo privo di ogni pregiudizio stilistico dove l'emozione occupa il ruolo centrale della performance.

 
°
Francesco Mascio Chitarra
°
Federica Michisanti Contrabbasso
°
Federico Scettri Batteria
 

Mercoledì 21
THE POWER SHAKERS
h 22:00
Blues Night
The Power Shakers nascono da un idea di Marco Di Folco, leader, cantante e chitarrista della band, ma soprattutto amante del Blues.Inspirato dai Maestri come Muddy , The Wolf, Little Walter, Jimmy Reed , Sonny Boy e altri...
Il blues delle origini, quello suonato a Chicago negli anni 50', quando piu importante era il ritmo e il suono, quando attraverso questi elementi si creava un'atmosfera unica, una tensione musicale magica, tipica del Blues.The Power Shakers vengono fondati all'inizio del 2014 e durante il primo anno si sono affermati rapidamente nel giro Blues della Capitale.
 
°
Marco di Folco Voce & Chitarra
°
Andrea Di Giuseppe Armonica
°
Lorenzo Francocci Batteria
 

Giovedì 22
LAURENT DIGBEU
JAZZ AFRO PROJECT
h 22:00
Jazz Night
Inspirata da una matrice tradizionale della Costa d'Avorio dove la costruzione della melodia si basa su progressioni modali., la musica di Laurent Digbeu si sviluppa gradualmente lungo percorsi inaspettati attraverso armonie jazz.Cosi, a partire dalla matrice, la complicità tra musicisti crea un clima di festa che porta ad improvvisazioni originali e sonorità ricche.
 
°
Laurent Digbeu Chitarra & Voce
°
Filippo Bucci Sax
°
Raffaele santoro Piano Hammond
°
Giampiero Silvestri Batteria
 
 

Venerdì 23
MATTEO DI LEONARDO 4ET
h 22:00
Jazz Night
 
Quartetto a metà strada tra Bruxelles e Roma.
Presenterà un repertorio di composizioni originali, incluse nel prossimo disco del chitarrista Matteo Di Leonardo dal titolo "Sketches", accompagnate dalla rivisitazione di standards dell'american songbook.
Un viaggio musicale misto di sonorità jazz tradizionali con influenze europee contemporanee.
 
°
Filippo Bianchini Sax Contralto
°
Matteo Di Leonardo Chitarra
°
Dario Piccioni Contrabbasso
°
Armando Luongo Batteria
 

Sabato 24
JONAS BLUES BAND
h 22:00
Blues Night

Il nucleo della Jona's Blues Band nasce da due cugini Gianni Franchi (basso elettrico e voce) e Luca Casagrande (chitarra e voce), agli inizi degli anni '80. Incontrato il batterista Ranieri De Luca il terzetto ancora senza nome inizia ad esibirsi in piccoli locali e feste nella Capitale. La formazione definitiva della band si realizza nel 1985 quando alla band si unisce l’armonicista Marco Corteggiani ed il gruppo così formato si esibisce per la prima volta con il nome di Jona's Blues Band. Con questa formazione per oltre 15 anni la Jona's Blues Band si esibisce in numerosi concerti nei festival e clubs della Capitale contraddistinguendosi per un sound molto personale e la composizione di brani originali. La band viene segnalata nella sezione culture del Tuttocittà di Roma, mentre la loro miscela musicale viene definita da alcuni giornali come “spaghetti blues” e dal grande jazzista Tony Scott ( che ogni tanto si unisce a loro in jam session) come cosmic blues . Sul finire degli anni '80 la band conosce il cantante afroamericano Harold Bradley, mitico fondatore del Folkstudio, con cui formerà una partnership di grande successo. Harold Bradley & Jona's Blues Band è per diversi anni la band di maggior successo della Capitale con esibizioni in tutti i clubs romani, in numerosi festivals italiani ed alcune apparizioni televisive. Della formazioni di quegli anni fa parte una grande sezione fiati composta da Michael Supnick e Beppe Carrieri . Agli inizi degli anni '90 la band decide di seguire la propria strada dedicandosi al proprio repertorio originale. Nasce così l'album “ Check it out” con tutte canzoni composte dalla band. Nella formazione si segnala la presenza di uno dei più grandi sassofonisti della Capitale : Tony Formichella (sax) e di Tonino Maiorani (pianoforte) , Silvia Simoni (voce). Una altra collaborazione importante si avvia con il cantante afroamericano nato a Chicago Shawn Logan, in quegli anni stabilmente nella Capitale. Esibitisi con Shawn Logan al Risido' di Pistoia vengono ascoltati da alcuni degli organizzatori del Pistoia Blues vengono invitati a suonare a questo Blues Festival nel 1994. Negli stessi anni il regista Carlo Verdone che in più occasioni li aveva ascoltati dal vivo, li invita a partecipare ad una scena del film " Maledetto il giorno che ti ho incontrato " dove la band esegue il brano "To be happy" da loro composto. Negli anni '90 la band oltre a collaborare con il già citato Harold Bradley, si esibisce con il cantante armonicista Chicago Beau, la cantante Deitra Farr , con James Thompson ed Herbie Goins. Da citare inoltre l'esibizione del chitarrista Luca Casagrande nel 1993 al Teatro Tenda a strisce a Roma dove accompagna uno degli idoli della Jona's , il grande Jimmy Witherspoon. Nel 2000 la Jona's Blues band decide di prendersi un periodo di pausa, in cui i suoi componenti si dedicano a progetti personali ed altre esperienze musicali. In questo periodo i componenti della band collaborano con altri gruppi attivi nel circuito blues: Ranieri De Luca con la Almost Blues Band e Marco Corteggiani con i Red Wagons. Il chitarrista Luca Casagrande si dedica ad esibizioni con la sola chitarra acustica vincendo anche un importante concorso per solisti negli USA, negli ultimi tempi è accompagnatore fisso del comico-imitatore Max Giusti ed ora nella band di Radiodue Supermax. La pausa dura fino al 2006 quando la band, un pò come nel film dei Blues Brothers, si riunisce per un concerto a Stazione Birra e per la realizzazione di un progetto discografico. Nel 2007 si aggiunge alla band in sostituzione di Luca Casagrande , Andrea De Luca, chitarrista , cantante ed autore. Collabora con la band in questo periodo anche la vocalist Paola Ronci, apprezzata blues singer abruzzese. Con questa formaziona la band partecipa a Liri Blues Festival aprendo il concerto dei Campbell Brothers, al Sezze Blues Festival di Herbie Goins, e al Lepini Blues Festival 2010 . Il 2010 vede anche la realizzazione dell'album “ Back to life” a cui partecipano tantissimi ospiti ed amici della band. Il lavoro iniziato due anni prima vede la presenza di Harold Bradley(voce), Claudia Marss (voce), Fulvio Tomaino(voce),Marco Meucci(Red wagons) ,Mario Donatone( piano e voce),Herbie Goins (voce), Mario insenga (Blue Stuff) Rodolfo Maltese( Banco del Mutuo Soccorso) Luca Casagrande, un grande jazzista italiano Stefano Sabatini (piano e tastiere) la sezione fiati composta Mike Applebaum, Eric Daniel, Mauro Massei Da segnalare la presenza di due importanti personaggi del mondo dello spettacolo che con la loro presenza hanno voluto manifestare il loro sostegno al progetto discografico della Jona's Blues Band : Carlo Verdone che ha suonato la batteria con noi in un brano rock blues ( Trouble di Chris Farlowe) da lui scelto, con il figlio Paolo alla chitarra ed ha inoltre scritto le note di copertina del CD. Renzo Arbore che ha cantato un vecchio blues (Beale street blues) arrangiato dalla band con Michael Supnick. IL Cd è stato presentato in diretta radiofonica a RADIOUNO RAI a La notte di RADIO UNO il giorno 4 marzo 2011. Recensito dalla rivista IL BLUES, Musica Jazz e su vari siti di blues. Nel 2012 collaborano con la band il pianista e cantante Marco Meucci già leader della band dei Red Wagons ed il chitarrista Emiliano Tremarelli. Con questa formazione realizzano il l brano "Goodbye Baby" da loro scritto, suonato ed arrangiato che viene inserito nella colonna sonora del film " Posti in Piedi in paradiso" e nell'omonimo Cd distribuito dalla EMI. Nel maggio 2012 la band presenta al Teatro Tenda Strisce di Roma, nell'ambito del Festival delle Orchestre, il progetto " Il treno del Blues " viaggio a tappe nella storia della musica afroamericana. La serata ripresa da RAIDUE vede la partecipazione di Harold Bradley, Michael Supnick, Eric Daniel e Jonis Bascir e riscuote grande successo. Dal 2013 nuova versione de IL TRENO DEL BLUES con Jonis Bascir nella parte di Blind Willie Jonas e con Paolo Strina alle chitarre. Nel 2013 e 2014 la band è tra le semifinaliste italiane dell’ European Blues Challenge . Nel 2014 inizia anche la collaborazione con il bluesman di Chicago, Fernando Jones . A maggio é uscito il cd "Jona’s meets Jones "(Sifare Publishing), realizzato con Fernando Jones, presentato a maggio a Web Notte da Assante e Castaldo, recensito dalla rivista IL BLUES, e disponibile su tutte le piattaforme digitali ITunes, Spotify ecc ecc. Nel 2015 partecipano a Liri Blues con ospiti Harold Bradley, Herbie Goins e Eric Daniel. Nella estate dello stesso anno si esibiscono a Torre Alfina Blues con Herbie Goins, concerto che purtroppo sarà l'ultimo della carriera del grande bluesman. Nel 2016 proprio per ricordare l'eredità musicale di Herbie Goins, in collaborazione con la moglie Celestina Morando, si costituisce l'omonima associazione culturale che organizza la rassegna L'asino in Blues presso il club romano L'asino che vola. Partecipano alla rassegna (oggi ancora in corso) personaggi importanti del blues romano, nazionale ed internazionale. Da Londra, a maggio 2016, arriva il mitico Paul Jones, figura storica del rock blues inglese, ex frontman dei Manfred Mann, leader della Blues Band che si esibisce in un set di blues in ricordo dell'amico Herbie, accompagnato dalla Jona's Blues Band.
La stessa band apre il concerto di Slam Allen, ex chitarrista e bandleader di James Cotton, e funge da house band in diverse occasioni come nella presentazione del libro "I 4 cavalieri dell'Apocalisse" di Max Stefani (direttore de Il Mucchio Selvaggio, Outsider e molte altre riviste)

 
°
Marco Corteggiani Armonica & Voce
°
Paolo Strina Chitarra & Slide
°
Gianni Franchi Basso & Voce
°
Ranieri De Luca Batteria
 
 

Domenica 25
FUNKAMILLA ACOUSTIC TRIO
h 21:00
Blues Night
FunKamilla Acoustic Trio
il soul,il funk, il blues della tradizione ma anche quello più moderno,
ri-arrangiati in chiave acustica e a due voci.
 
°
Camilla Noci Voce
°
Francesco Cardinali Chitarra & Voce
°
Andrea Vettor Percussionio
 

Lunedì 26
THE FREE WHEELIN
h 21:00
Blues Night
Un progetto nato dalla collaborazione di due artisti con differente formazione musicale, accomunati da una decennale amicizia e passione per la musica d'autore.
Andare “a ruota libera”, significa mantenere la propria identità espressiva, ma soprattutto divertirsi,seppur col giusto rispetto per la musica, per il Blues.
 
°
Piero Frisani Voce, Chitarra & Armonica
°
Angelo Cascarano Chitarra & Voce
 

Martedì 27
PIERA PIZZI & STEFANO NENCHA DUO
h 21:00
Jazz Night

Il duo propone composiziini originali e brani jazz soul e blues mettendo in evidenza il loro stile personale e un sound unico e ricco di sfumature.

 
°
Piera Pizzi Voce
°
Stefano Nencha Chitarra

Mercoledì 28
LEMON 3S
h 22:00
Blues Night
Le sonorità del basso acustico, delle chitarre 6 e 12 corde, del banjo e le accurate armonie vocali rendono inusuale la rivisitazione di standard immortali di generi diversi, dal rock al pop, dal folk al country, in una continua ricerca di raffinate soluzioni originali che esaltano l'assieme e il solismo dei componenti, esperti musicisti che hanno militato in formazioni specializzate in vari generi.
 
°
Stefano Venturini Voce, Banjo 6 corde, Bluegrass banjo, Banjolin
°
Giorgio Paoloni Chitarre Acustiche a 6 e 12 corde & Voce
°
Carlo Cavedon Basso Acustico & Voce
 
 

Giovedì 29
ANOTHER TIME
h 22:00
Jazz Night
Another Time e’ un gruppo jazz formato da Pierpaolo Principato, Andrea Avena e Giampaolo Scatozza .
Il repertorio e’ un mix di brani originali dei tre musicisti e una rivisitazione di brani storici del pianista Herbie Hancock
 
°
Pierpaolo Principato Piano
°
Andrea Avena Contrabbasso
°
Giampaolo Scatozza Batteria
 
 

Venerdì 30
ANTONIO FEULA QUARTET
h 22:00
Jazz Night
 

"Antonio Feula Quartet", nato nel 2009 a Birmingham in Inghilterra. Da allora gli elementi del gruppo sono cambiati continuamente fino a raggiungere la formazione stabile che risiede a new York city. Prima di new york city il progetto è stato molto attivo a Londra dal 2014 fino al 2016. Il genere musicale è principalmente jazz moderno con alcune influenze Funk jazz
Attualmente il progetto è molto attivo nella scena musicale newyorkese dove presto verrà inciso il primo album.

 
°
Antonio Feula Chitarra
°
Alex Woods Sax Alto
°
Eddy Cicchetti Basso
°
Cecilia Sanchietti Batteria